Posts Tagged: ‘madri lesbiche’

Pasticcio all’italiana

7 Maggio 2019 Posted by webmater

Su Prideonline il mio articolo sulla scomparsa delle donne, delle madri e delle lesbiche dal dibattito sulle unioni civili (in 4 parti)

Questa la prima di 4 parti, tutte on line su Prideonline:

“Io ho una bella figlia…” Le madri lesbiche raccontano

11 Agosto 2011 Posted by admin

Zoe Edizioni, Forlì, 1998.
Il primo tentativo di analizzare in Italia il fenomeno dell’omosessualita’ materna o paterna, piu’ o meno rivelata all’interno della famiglia, piu’ o meno esplicita all’esterno. La famiglia in tal senso, sommersa e negata, ma viva e presente, attrice di profonde trasformazioni culturali e sociali, oltre che psicologiche, e’ esaminata in tutte le sue forme, ruoli e relazioni. Abbandonando qualsiasi atteggiamento pregiudiziale il libro affronta questo mondo complesso, ricco di conflitti: partendo dal mondo interiore del bambino, dallo sviluppo della sua identita’ e dei suoi bisogni, per arrivare ai genitori, alla famiglia e, quindi alla societa’. Il saggio si muove tra mille domande: da se e come l’omosessualita’ dei genitori interferisca nella vita affettiva, psicologica, sessuale e sociale del bambino; all interscambiabilita’ e sostituibilita’ della figura materna e paterna; dal complesso di Edipo fino alla delicatissima questione delle implicazioni bioetiche nei casi di inseminazione artificiale.

IndiceBibliografia
Leggi il capitolo: La madre è la moglie del padre? Il dibattito sull’inseminazione artificiale.

Bambini ai gay

31 Gennaio 2011 Posted by daniela

Sintesi dal testo di Margherita Bottino e  Daniela Danna: La gaia famiglia. Omogenitorialità: il dibattito e la ricerca. Trieste, Asterios 2005

Una rassegna del dibattito scientifico, che conferma la normalità dello sviluppo dei figli delle lesbiche. Il titolo “Bambini ai gay” è ironico e gioca sugli slogan terrorizzanti delle destre, che traducono “omogenitorialità” – o meglio “maternità lesbica” (il caso di gran lunga più frequente per motivi biologici e sociali – vedi il testo) – con “adozione per gli omosessuali” maschi, e quindi pedofili, come gli scritti del Vaticano insegnano. Per la cronaca, la stragrandissima maggioranza dei pedofili sono eterosessuali maschi che molestano le bambine – ma questo per Vaticano & co è chiaramenteè un problema minore rispetto all’essere o diventare genitori da parte di lesbiche e gay.

Bambini ai gay