Amiche,compagne, amanti. Storia dell’amore tra donne

Uni-Service, Trento, 2003 (edizione integrale con aggiornamenti) (prima edizione Mondadori, Milano, 1994).

FUORI COMMERCIO – Nuova edizione in autunno 2019 per Venexia
La pulsione che spinge una donna ad amare un’altra donna – di amore spirituale, intellettuale o carnale – ha avuto nella storia, da Saffo a Virginia Woolf, molteplici espressioni e infinite censure, tutte ispirate a un ‘interpretazione del lesbismo come malattia o devianza o perversione dell’istinto sessuale. Dal cristianesimo alla psicoanalisi, a tale proposito sorprendentemente concordi, questo tipo di attrazione è stato condannato entro schemi che hanno imbavagliato o misconosciuto anche le più alte manifestazioni letterarie. Amiche, compagne, amanti tenta di ricostruire per la prima volta in modo sistematico la storia del lesbismo attraverso le testimonianze di donne che hanno amato altre donne, riportando alla luce una vastissima produzione nascosta e svelando la più profonda e vera ispirazione di alcuni classici: un percorso che muove dall’antichità greca e latina agli amori cortesi medievali, al travestitismo e ai processi del Rinascimento, alle amicizie romantiche, dalle lotte femministe alla presenza attiva delle lesbiche nella società del Novecento. Di ciascuna di queste testimonianze, insieme letterarie e umane, Daniela Danna ricostruisce l’ambiente ideologico e sociale in cui si sono espresse e mostra in quale modo i valori tradizionali della civiltà occidentale ne abbiano spesso distorto, tradito o soffocato lo spirito. Colmando una lacuna della storiografia, Amiche, compagne, amanti scandaglia le molte forme del sentimento d’amore fra donne e segue le tracce di tutte coloro che hanno vissuto, fronteggiato e subito in prima persona l’oppressione della cultura e del dominio patriarcale.
IntroduzioneBibliografia



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *