Posts Tagged: ‘lesbismo’

Lesbiche in movimento, alcuni scritti

7 agosto 2015 Posted by admin

I soggetti politici delle lesbiche italiane e i mutamenti sociali nel nuovo millennio

scarica qui

 (Versione lunga di un pezzo sottoposto alla rivista accademica Italian Studies nel luglio 2009, poi pubblicato con rielaborazioni)

La partecipazione delle lesbiche al movimento omosessuale italiano: il caso del Fuori

scarica qui

paper presentato al V CONGRESSO DELLA SOCIETA’ ITALIANA DELLE STORICHE (NAPOLI, 28-30 GENNAIO 2010)

Cronache recenti di lesbiche in movimento, in “Quaderni viola” n. 4, 1996, pp. 6-17.

scarica qui

Versione brutalmente abbreviata, con qualche aggiunta sugli anni 2000

scarica qui

Vedi anche il post DAL POZZO ALLA PIAZZA

TRIBADI, SODOMITI, INVERTITE E INVERTITI

6 agosto 2015 Posted by admin

…PEDERASTI,
FEMMINELLE,
ERMAFRODITI…
Per una storia
dellʼomosessualità,
della bisessualità e
delle trasgressioni di
genere in Italia
Università di Verona 21 e 22 settembre

Negli ultimi anni, in Italia, dentro e fuori dalle Università, gli studi storici hanno rivolto alle
minoranze sessuali unʼattenzione che non ha avuto pari in altre discipline umanistiche. Il
convegno si propone di: tentare un bilancio sullo “stato dellʼarte” delle ricerche finora svolte;
riflettere sul loro statuto epistemologico; valorizzare il contributo apportato da ricercatrici e
ricercatori indipendenti (provenienti non dallʼUniversità, ma dai movimenti); affermare, al
tempo stesso, la piena dignità accademica di questi studi e la loro importanza strategica per
lo sviluppo della ricerca storica in Italia; offrire un’occasione di incontro, confronto e
conoscenza reciproci a quanti e quante lavorano in un campo di studi nel quale fino ad oggi,
con la sola eccezione della storia contemporanea del lesbismo, è mancata qualsiasi
occasione di coordinamento e scambio… SCARICA IL PROGRAMMA

Parteciperò alla tavola rotonda finale con un intervento intitolato “Omosessualità ed economia-mondo capitalistica”

Abstract:

La condanna dell’omosessualità come pratica contro natura, radicata nello stoicismo (Dall’Orto 2015), si è unita nel mercantilismo all’idea che alla numerosità della popolazione fosse collegata la prosperità dello Stato: Foucault in particolare ha indagato il successivo affermarsi del “biopotere” della borghesia, che con la Rivoluzione francese approva provvedimenti miranti alla moltiplicazione delle vite umane. Gli antropologi della popolazione (Polgar 1975, Franke 1981) hanno letto la storica espansione della popolazione a partire dal 1750 come espressione del bisogno di forza lavoro – soprattutto con l’incorporazione progressiva delle aree esterne – dell’economia-mondo capitalistica, secondo la terminologia dell’”analisi dei sistemi-mondo” (Danna 2014).

L’analisi dei sistemi-mondo, scienza sociale storica che ambisce a sostituirsi alla divisione delle discipline che studiano la società realizzata dal pensiero liberale, fornisce un corpus teorico adatto a leggere la storia della (unica) globalizzazione: l’espansione dell’economia-mondo capitalistica a partire dall’Europa occidentale a partire dal lungo XVI secolo. Il concetto di economia-mondo articolata in centro-periferia uniti da scambi ineguali in cui si sono avvicendati diversi paesi egemoni e centrali (core) è stato proposto da Immanuel Wallerstein (1974) ispirato da Marx, Braudel e dalla teoria della dipendenza.

Questa prospettiva non è mai stata applicata alla storia della sessualità, ma fornisce una griglia di lettura interessante, poiché è nei centri dell’economia-mondo che prosperano le scienze, le arti e le libertà individuali, con una democratizzazione progressiva, non certo octroyée ma dovuta all’organizzazione delle classi lavoratrici proletarizzate (Wallerstein 2004).

Secondo la mia ipotesi le manifestazioni della sessualità non matrimoniale non procreativa nella cultura, insieme alla visibilità delle minoranze sessuali, costituiscono espressioni di libertà che i meccanismi di accentramento del surplus nei paesi del centro favoriscono (malgrado la repressione delle autorità: chiusura delle molly houses, maccartismo etc). Un’ipotesi collegata è che con questa chiave di lettura sia possibile unificare le divergenti storie dell’omosessualità maschile e del lesbismo.

Le fonti a disposizione sull’omosessualità già rivelano un “addensamento” nei luoghi centrali del potere economico e politico dell’economia-mondo capitalistica (Dall’Orto 2015): il primo periodo di egemonia della Repubblica olandese in cui la Spagna era un paese centrale, seguito dal ciclo britannico con la rivalità soprattutto francese, “passando il testimone” agli Stati Uniti alla fine della prima guerra mondiale, sfidati dalla Germania (Arrighi e Silver 1999). Rimane la questione metodologica di come considerare tale abbondanza di fonti, se dovuta a una maggiore repressione delle autorità o a un maggiore potere culturale delle minoranze sessuali (la questione è ovviamente differenziata per tipo di fonti).

Il paper si concentra sulla penisola italiana, partendo dall’enorme importanza economica dei banchieri italiani nel periodo medievale, mantenuta durante il periodo di egemonia olandese in particolare da Genova e dalla Repubblica di Venezia. Successivamente la penisola ha oscillato tra centro e semiperiferia dell’economia-mondo, fino alla sua contemporanea ammissione anche formale tra i paesi del centro (CEE, G7).

Le fonti usate sono lavori storici contemporanei di sintesi, che permetteranno una iniziale conferma, correzione o smentita dell’ipotesi di coincidenza della concentrazione delle manifestazioni dell’omosessualità nel core, a discapito delle periferie anche interne (es. Nord e Sud Italia dopo l’unificazione).

 

 

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

Arrighi, Giovanni Beverly J. Silver. 1999. Chaos and governance in the modern world system. Minneapolis ; London : University of Minnesota (tr. it Caos e governo del mondo, 2003).

Dall’Orto, Giovanni. 2015. Tutta un’altra storia : l’omosessualità dall’antichità al secondo dopoguerra. Milano : Il saggiatore.

Danna, Daniela, 2014. “Population dynamics and world-systems analysis”, in Journal of World Systems Research, vol .20, n. 2, pp. 207-228

http://www.jwsr.org/wp-content/uploads/2014/08/Danna_Vol20_no2.pdf

Franke, Richard W. 1981. “Mode of Production and Population Patterns: Policy Implications for West African Development,” International Journal of Health Services 11(3):361-387.

Polgar, Steven (a cura di). 1975. Population, ecology, and social evolution. The Hague; Paris: Mouton.

Wallerstein, Immanuel. 1974. The modern world-system: Capitalist agriculture and the origins of the European world-economy in the sixteenth century. New York : Academic press (tr. it Il Sistema mondiale dell’economia moderna. L’ agricoltura capitalistica e le origini dell’economia-mondo europea nel 16. Secolo, 1986).

Wallerstein, Immanuel. 2004. World-systems analysis : an introduction. Durham : Duke University Press (tr. it. Comprendere il mondo : introduzione all’analisi dei sistemi-mondo, 2006).

 

Centro di documentazione XXD

23 maggio 2015 Posted by admin

In libera consultazione testi italiani e internazionali su storia delle donne e dell’amore tra donne, lesbismo, sessualità, tematiche LGBTQI, prostituzione e sex work, femminismo, ecologia, economia politica, decrescita, analisi della crisi, critica dell’economia politica e molto altro. Sono stati catalogati un migliaio di libri, vedi il file Excel, con classificazione tematica nelle ultime colonne (ovviamente approssimativa…):

Centro di documentazione XXD

La consultazione può avvenire nel quartiere Bovisa a Milano su appuntamento, contattatemi sull’email dell’università

La storia che non c’era. Il movimento delle lesbiche in Italia

11 agosto 2011 Posted by admin

Prefazione di Luisa Passerini. A cura di Monia Dragone, Cristina Gramolini, Paola Guazzo, Helen Ibry, Eva Mamini, Ostilia Mulas.
La storia dell’attivismo politico delle lesbiche in Italia è poco conosciuta ed è sempre a rischio di cancellazione e oblio.
La presente raccolta di saggi intende iniziare a colmare questa lacuna trasmettendo l’esperienza di almeno tre generazioni di attiviste del movimento lesbico considerato nella sua dimensione nazionale. Il volume, che si struttura in venti saggi ripartiti in cinque aree tematiche (politica, editoria, arte, comunicazione, teoria), si presta ad essere usato come base di partenza per ulteriori approfondimenti da chi fa studi di genere e da chi voglia ereditare una storia collettiva. Saggi di Emma Baeri, Carmela Casole, Lidia Cirillo, Eleonora Dall’Ovo, Daniela Danna, Monia Dragone, Moira Ferrari, Cristina Gramolini, Paola Guazzo, Helen Ibry, Marina La Farina, Eva Mamini, Luki Massa, Nerina Milletti, Ostilia Mulas, Giovanna Olivieri, Barbara Romarri, Valeria Santostefano, Roberta Vannucci.

We will survive! Lesbiche, gay e trans in Italia

11 agosto 2011 Posted by admin

A cura di Di Paolo Pedote, Nicoletta Poidimani
Scarica il libro

I saggi raccolti in questo volume ripercorrono la storia del movimento per i diritti omosessuali e transessuali in Italia. Una sfida culturale e sociale cominciata oltre trent’anni fa – e oggi più che mai attuale – raccontata attraverso le biografie, gli strumenti, le pratiche, le difficoltà e le conquiste nella lotta contro il pregiudizio. Testi di: Lorenzo Bernini, Graziella Bertozzo, Elena Biagini, Daniele Bocchetti, Stefano Bolognini, Patrizia Colosio, Giorgio Cuccio, Eleonora Dall’Ovo, Giovanni Dall’Orto, Daniela Danna, Gianni Geraci, Marco Geremia, Gigi Malaroda, Porpora Marcasciano, Luki Massa, Nerina Milletti, Marco Mori, Diana Nardacchione, Vincenzo Patanè, Paolo Pedote, Fabio Pellegatta, Nicoletta Poidimani, Francesca Polo.

Bisogna difendere la famiglia

11 agosto 2011 Posted by admin

La destra al governo e le lesbiche. Perchè non ci vogliono bene?Scarica l’articolo del 21 giugno 2002

“Io ho una bella figlia…” Le madri lesbiche raccontano

11 agosto 2011 Posted by admin

Zoe Edizioni, Forlì, 1998.
Il primo tentativo di analizzare in Italia il fenomeno dell’omosessualita’ materna o paterna, piu’ o meno rivelata all’interno della famiglia, piu’ o meno esplicita all’esterno. La famiglia in tal senso, sommersa e negata, ma viva e presente, attrice di profonde trasformazioni culturali e sociali, oltre che psicologiche, e’ esaminata in tutte le sue forme, ruoli e relazioni. Abbandonando qualsiasi atteggiamento pregiudiziale il libro affronta questo mondo complesso, ricco di conflitti: partendo dal mondo interiore del bambino, dallo sviluppo della sua identita’ e dei suoi bisogni, per arrivare ai genitori, alla famiglia e, quindi alla societa’. Il saggio si muove tra mille domande: da se e come l’omosessualita’ dei genitori interferisca nella vita affettiva, psicologica, sessuale e sociale del bambino; all interscambiabilita’ e sostituibilita’ della figura materna e paterna; dal complesso di Edipo fino alla delicatissima questione delle implicazioni bioetiche nei casi di inseminazione artificiale.

IndiceBibliografia
Leggi il capitolo: La madre è la moglie del padre? Il dibattito sull’inseminazione artificiale.

Amiche,compagne, amanti. Storia dell’amore tra donne

11 agosto 2011 Posted by admin

Uni-Service, Trento, 2003 (edizione integrale con aggiornamenti) (prima edizione Mondadori, Milano, 1994).
La pulsione che spinge una donna ad amare un’altra donna – di amore spirituale, intellettuale o carnale – ha avuto nella storia, da Saffo a Virginia Woolf, molteplici espressioni e infinite censure, tutte ispirate a un ‘interpretazione del lesbismo come malattia o devianza o perversione dell’istinto sessuale. Dal cristianesimo alla psicoanalisi, a tale proposito sorprendentemente concordi, questo tipo di attrazione è stato condannato entro schemi che hanno imbavagliato o misconosciuto anche le più alte manifestazioni letterarie. Amiche, compagne, amanti tenta di ricostruire per la prima volta in modo sistematico la storia del lesbismo attraverso le testimonianze di donne che hanno amato altre donne, riportando alla luce una vastissima produzione nascosta e svelando la più profonda e vera ispirazione di alcuni classici: un percorso che muove dall’antichità greca e latina agli amori cortesi medievali, al travestitismo e ai processi del Rinascimento, alle amicizie romantiche, dalle lotte femministe alla presenza attiva delle lesbiche nella società del Novecento. Di ciascuna di queste testimonianze, insieme letterarie e umane, Daniela Danna ricostruisce l’ambiente ideologico e sociale in cui si sono espresse e mostra in quale modo i valori tradizionali della civiltà occidentale ne abbiano spesso distorto, tradito o soffocato lo spirito. Colmando una lacuna della storiografia, Amiche, compagne, amanti scandaglia le molte forme del sentimento d’amore fra donne e segue le tracce di tutte coloro che hanno vissuto, fronteggiato e subito in prima persona l’oppressione della cultura e del dominio patriarcale.
IntroduzioneBibliografia

Dal pozzo alla piazza. Considerazioni sulla presenza pubblica delle lesbiche in Italia

11 agosto 2009 Posted by admin

“Dal pozzo alla piazza. Considerazioni sulla presenza pubblica delle lesbiche in Italia”
Paper presentato al convegno Una ribellione necessaria. Lesbiche, gay e trans: 40, 30, 20
anni di movimento, Firenze, 6-8 novembre 2009.
Dal pozzo alla piazza

A faithful country? Lesbianism and polyamory in Italy

11 agosto 2005 Posted by admin

International Conference on Polyamory & Mono-Normativity
Research Centre for Feminist, Gender & Queer Studies
University of Hamburg, November 5th/6th 2005
polyamory