Archive for: ‘novembre 2010’

Il grande Calibano di Silvia Federici e Leopoldina Fortunati

29 novembre 2010 Posted by admin

Scarica qui Il grande Calibano in versione PDF

Il grande Calibano, apparso nel 1984 e il cui sottotitolo è Storia del corpo sociale ribelle nella prima fase del capitale, è una lettura obbligata per comprendere noi stess* nell’epoca capitalistica in cui viviamo. Mette in prospettiva il nostro modo di vivere profondamente individualistico, ossessionato dal lavoro e timoroso del piacere confrontandolo non con un “altro mondo possibile” ancora tutto da inventare, ma con quello che era lo stile di vita delle epoche precapitalistiche, in particolare del tanto vituperato medioevo.

Il sessocidio della caccia alle streghe, la distruzione della conoscenza dei mezzi anticoncezionali, la feroce persecuzione dell’aborto, l’alienazione ed estraneità nel rapporto tra individuo e proprio corpo sono alcuni dei peggioramenti della vita sociale e individuale nel passaggio dal “mondo del valore d’uso” a quello del valore di scambio. Come scrivono le autrici: “L’individuo medioevale, con le sue caratteristiche psicologiche e fisiche, – l’attaccamento/distacco per la vita, la sua conoscenza e accettazione della morte, una disponibilità al gioco che lo fa apparire ai nostri occhi infantile, delle barriere emotive meno spesse delle nostre, un atteggiamento più immediato e manifesto nei confronti della violenza, ecc. – muore nei tanti sudari del nuovo modo di produzione. (altro…)

L’Europa e l’Altra

26 novembre 2010 Posted by admin

Dal numero 2 di XXD – novembre 2010

Prima del 1989 la prostituzione non era più considerata un problema: era svolta da donne e uomini che lavoravano in un mercato favorevole al venditore, soprattutto a causa della diminuzione delle “nuove leve” tra le giovani generazioni. Oggi è tornata al centro dell’attenzione di politici e cittadini, che generalmente vorrebbero sbarazzarsi delle straniere, soprattutto quelle visibili nelle strade. Un seminario dell’European Research Council ha riunito una ventina di studiose e studiosi da undici paesi per confrontare i modelli di regolazione.
Nella storia i modelli legislativi si sono diffusi da uno Stato all’altro: la regolazione nell’Ottocento e l’abolizionismo nel Novecento, in Italia con la legge Merlin. E il modello del Ventesimo secolo sarà la regolazione come sex work o la persecuzione dei clienti? Sono diffusi ancora in pochi Stati ma catalizzano l’attenzione di tutti: Olanda e Germania considerano la prostituzione come un lavoro, Svezia, Norvegia e Islanda come una violenza di cui sono penalmente responsabili i clienti.  (altro…)

Femminicidi

4 novembre 2010 Posted by admin

Morboso. Le orecchie, purtroppo, non hanno palpebre. Quindi mentre aspetto la metropolitana sono costretta a sentire dalla solita voce garrula della metro-tv che è stata disposta l’autopsia per la ragazza uccisa dallo zio per sapere se ci sono tracce di violenza carnale. Ma l’ha ammazzata, porcamiseria! Che importanza ha? Come tutta la suspence per sapere se un’altra donna ammazzata, questa volta dal marito, fosse o meno incinta. Il non-ancora-nato come una seconda persona uccisa? Scempio dei corpi delle donne da vive e pure da morte. È successo di nuovo – un altro omicidio assurdo da parte di un padre-padrone che non accetta la scelta sentimentale della figlia. (altro…)