Mese: Aprile 2020

Mater Iuris: il libro

     http://www.danieladanna.it/wordpress/wp-content/uploads/2020/05/Mater-Iuris.pdf Fingere la simmetria dei sessi per applicare la parità al diritto di famiglia è un’ingiustizia che consolida la prevaricazione del sesso e del genere maschili sul sesso e genere femminili. Osservando invece la realtà dei fatti e delle relazioni, risulta lampante che la […]

L’unica nostra rappresentante

CORAGGIOSISSIMA SARA CUNIAL ALLA CAMERA LI MANDA TUTTI A STENDERE TRA LE URLA DEI NUOVI FARISEI (non riesco a modificare il titolo 🙂

I medici ampas contro lo stato di eccezione

Da leggere e diffondere:

Un avvocato contro lo stato di eccezione

Leggere e diffondere: https://www.studiocataldi.it/articoli/38107-coronavirus-misure-di-contenimento-incostituzionali-inadeguate-e-controproducenti.asp

Gender-affirming model still based on 2014 faulty Dutch study

Scarica il mio articolo che rivela tutti i difetti dell’unico studio “scientifico” che approva la transizione sessuale dei minori, a partire dal blocco della pubertà: http://www.danieladanna.it/wordpress/wp-content/uploads/2020/04/gender-affirming-models-faulty-study.pdf The article is academic, but the journals I sent it to always refused to peer-review it “the criticised article […]

Il modo di produzione informatico

Il modo di produzione informatico

Problema – reazione: paura! – soluzione: tirannia

Scarica il mio ultimo scritto, una riflessione sul presente e sul futuro.

Il modo di produzione informatico

Note all’inizio di aprile 2020

12.4.  Luigi Sullo, 25 anni fa fondatore delle Rivista CARTA scrive:

A proposito dei manager scelti da governo per gestire la fase due !!!,  Non  da stare allegrii componenti della “task force” incaricata di gestire, cioè disegnare, la cosiddetta “fase 2”, quella in cui le attività di ogni tipo riprenderanno gradualmente. In pratica si tratta di dire ai 60 milioni di italiani come e cosa possono o non possono ancora fare (mentre la ministra degli interni scrive ai prefetti dicendo loro di vigilare perché teme un’ondata di reati e una impennata di “estremismi”).Chi è a capo di questa “task force”? Un manager, anzi super-manager, Colao, già capo di Vodafone e attualmente consulente di General Atlantic, il fondo d’investimento statunitense che ha fatto crescere Uber, Airbnb e Flixbus, oltre a investire molto nella sanità, insomma il succo del liberismo più “moderno” (e che investa nella sanità è molto appropriato, in questo momento).
E gli altri? Una bella collezione di economisti, possibilmente con esperienza nei paesi anglosassoni, commercialisti, statistici, ecc. In pratica, un consiglio di amministrazione, per biografie dei componenti e per le loro esperienze e linguaggi. Sola, pallida eccezione, una signora, anche lei economista, che però è consigliera del presidente del consiglio per il “benessere”: nella sua qualifica compare, per l’unica volta nella lista, la parola “ambiente”.Cosa se ne deduce? Che la “ripartenza” è una faccenda aziendale, strettamente economica, e la società è una “azienda”. In poche parole, l’ideologia liberista e del mercato domina la scena senza concorrenti né contraddittorio. Che ne so, qualcuno che si occupi di agricoltura e allevamento di animali, di riscaldamento climatico, di smog nelle città, di trasporti, ecc., cioè tutto quel che andrebbe radicalmente cambiato se non si vuole rimanere ostaggi dei virus e della crisi climatica e ambientale. Contano solo i numeri, quelli del calcolo economico e del prodotto interno lordo. Ah, no, c’è anche un esperto di salute mentale, e certo trasformare la società in una vodafone qualche problema potrebbe porlo.In sostanza il governo, dopo aver ceduto il comando ai virologi, lo cederà agli ecponomisti e ai manager. Si potrebbe dire che è un colpo di stato, se questa non fosse la “normalità”, appunto, da moltissimi anni.

5g: il più grande esperimento medico non-etico

…e molto di più, di Ronald N. Kostoff, Ph.D. Research Affiliate, School of Public Policy, Georgia Institute of Technology https://smartech.gatech.edu/bitstream/handle/1853/62452/LARGEST_UNETHICAL_MEDICAL_EXPERIMENT_FINAL.pdf?sequence=4&isAllowed=y